Tag

, , , , ,

Il gelato al matcha di RuMi Mama.

Il gelato al matcha di RuMi Mama

Oh, finalmente è arrivato il caldo, è ora di gelato!

Una delle cose che i genitori insegnano presto a noi bambini italiani è saper distinguere il gelato buono da quello cattivo. Se il gelato buono si ottiene trasformando e integrando le materie prime, che siano cioccolato, nocciole o frutta, il gelato cattivo, spesso propinato nei baretti, è quello fatto con LE POLVERINE al colore di fragola, banana, pistacchio (rispettivamente ROSA, GIALLO e VERDE SHOCKING) e insaporito con gusti chimici che ritroviamo solo nei deodoranti per ambienti, nelle Big Babol e nelle sigarette elettroniche.

Bene, oggi parliamo di gelato BUONO fatto in casa e fatto con una POLVERINA sana. L’idea mi è venuta perché a casa ho sempre una scorta di the matcha in polvere con cui faccio i biscottiny, quindi ho pensato di poterci fare anche il gelato al the verde, quello che di solito si ordina nei nostri ristoranti cino&giapponesi alla fine di un lauto pasto.

Il matcha è il the con cui i giapponesi fanno la cerimonia del the e si presenta sotto forma di polvere molto fine di colore verde intenso e brillante da mescolare nell’acqua.

Un po' di matcha. La polvere è impalpabile e color verde giada.

Un po’ di matcha. La polvere è impalpabile e color verde giada

Ha un sapore forte e rinfrescante, secondo me quasi balsamico, e viene spesso usato anche per dar un tocco in più, nel gusto e nel colore, a torte, salse, budini e biscotti. L’Internet è pieno di pagine che decantano le proprietà salvifiche del matcha: fa bene bevuto sia caldo sia freddo, perché è ricco di antiossidanti che contrastano i radicali liberi, di vitamine, sali e amminoacidi. Inoltre, quando lo beviamo, tranguigiamo proprio la polvere, perché non si fa un infuso, ma una sospensione. Io mi fermo qui perché in realtà non mi interessa molto spiegarvi quanto possa far bene il matcha (quello buono costa così tanto che passa presto la voglia di rifornirsene vita natural durante). Voglio invece spiegare una ricetta per fare il gelato al matcha, un dessert buono e MOLTO SALUTARE fatto con latte, panna e zucchero 😀 

Serve una gelatiera: io ne uso una di quelle basiche da pochi euro, con il cestello da mettere preventivamente a raffreddare in freezer, e non la gelatiera professionale che non solo costa un botto ma anche consuma elettricità e produce gelato per una squadra di calcio: viste le modiche quantità in ballo, va più che bene la gelatiera dei pezzenti. Compràtela: d’estate ci fate anche i sorbetti (qui va per la maggiore quello di melone frullato, zucchero sciolto in acqua e vodka)

Gli ingredienti che servono per tre dosi abbondanti (a occhio una decina di cucchiaiate)

  • 100 ml di panna liquida fresca (io in realtà ne ho pesati 100 grammi, fregandomene delle storie sul peso specifico).
  • 100 ml di latte
  • 40 gr di zucchero (ma se volete, potete rimanere anche più indietro e scendere a 30, il matcha è saporito  buono anche senza troppo zucchero)
  • 2 cucchiaini, anche abbondanti, di matcha
  • 1 tazza scarsa d’acqua
Gelato al matcha in preparazione

Gelato al matcha in preparazione

Come procedere
Scaldate, non fate bollire, l’acqua e scioglieteci dentro il macha e lo zucchero. Siccome il matcha tende a far grumi, aiutatevi con una frusta. Poi abbiate la pazienza di attendere che tutto si raffreddi.
Versate nella gelatiera latte, panna e il the raffreddato e lasciate andare la gelatiera per 20/25 minuti, fermando e rimescolando ogni cinque minuti. Il composto deve essere ben amalgamato: acqua e latte non devono affiorare. Poi schiaffate il cestello in freezer e dopo un paio d’ore il gelato al the verde è fatto, pronto da servire.

Il risultato sarà un gelato squisito e pannoso. La consistenza invece sarà difficilmente simile a quella del classico gelato al the verde che siamo abituati a mangiare nei locali, soprattutto perché dentro non c’è la carragenina, che è un addensante comunemente usato nei gelati confezionati per renderli più morbidi e cremosi.

Comunque tranquilli: nonostante sia così semplice far il gelato al the verde, negli etnici trovate le buste di polverina cattiva e preconfezionata anche per fare quello. Io ne ho una da un po’, prima o poi la proverò, più per curiosità che altro: guardate sulla confezione come si prepara (va bene solo per chi non ha una gelatiera) e gli ingredienti contenuti.

Un preparato in polvere per il gelato al the verde

Un preparato in polvere per il gelato al the verde

Annunci