Tag

, , , , , ,

Snack al tofu seccoMarchio è tutto in cinese, qui non capire molto bene
Prodotto da Chaoan County Zhen Xiang Industry co. Ltd
Prodotto in Cina
Nome sulla confezione Preparazione tofu secco
Claim in cinese
Peso netto 80 grammi
Importato da D&F srl Milano
Pagato ho perso lo scontrino comunque costava circa un euro.

Una delle mie specialità nei negozi etnici è spiare le persone e vedere cosa mettono nel cestino della spesa. Poi aspetto che si allontanino dallo scaffale e analizzo il prodotto. Pedinando un ragazzetto cinese ho acquistato questo snack al tofu secco.

Il tofu è quel formaggio a base di soia, flaccido e praticamente insapore  che scorrazza nella cucina asiatica: ho un post in canna sull’argomento “tofu” non tanto per chi vuole abbracciare la dieta vegana (è molto nutriente soprattutto dal punto di vista proteico), ma gastronomico, anche perché lo troviamo in vendita in svariate forme e non è facile capire… quale tofu pigliare e soprattutto cosa farsene. Al momento basti sapere che, nei vari processi produttivi e di lavorazione, il tofu può anche essere essiccato, venduto a strisce sottili per poi essere fatto rinvenire per usarlo principalmente in zuppe o fritti (yum).
Quello che trovate immortalato in questa pagina non è il tofu secco da usare in cucina (e ci ho messo un po’ a capirlo), ma è uno snack cinese a base di tofu secco della Zhen Xiang, un’azienda del Chaoan, regione della provincia del Guangdong, nella costa sud-est della Cina. A quanto mi è dato capire dal sito Web ufficiale, l’azienda, è specializzata in snack essiccati sia di carne sia di tofu che, a vista, si assomigliano tutti. Inoltre sulla confezione vantano la certificazione ISO 9001 per la gestione globale della qualità (ma non si tratta di una certificazione strettamente alimentare).

Snack al tofu secco

A ben guardare la composizione, non si tratta neanche di strisce di tofu essiccato, ma di farina di soia lavorata. In pratica questo snack sta al tofu quanto le Pringles alle patate.

snack_tofu_secco3

Gli snack al tofu secco sono molto diffusi in Cina e spesso sono insaporiti con spezie. Questo in particolare va mangiato solo se avete a portata di mano una bottiglia da due litri di acqua, cocacola, birra… oh, qualsiasi cosa per dissetarvi perché è sapidissimo, più delle patatine, più dei salatini, meno di un cucchiaino di sale grosso in bocca. Il suo gusto è un incrocio tra delle patatine gusto BBQ e i Fonzies, mentre la consistenza è abbastanza “straniera” per i palati occidentali: non è per nulla croccante, nonostante l’apparente panatura esterna. Sotto i denti è uno snack morbido ma non troppo gommoso. L’impatto non è spiacevole perché la “chips” si sfalda velocemente.

Il sapore, c’è da dire, non ricorda neanche lontanamente il “non sapore” del tofu. Al primo morso, quando il bocconcino si sfalda, prevale un gusto dolciastro. Poi segue la mazzata piccante e salata che ti obbliga a scolarti tre bicchieri di qualsiasi cosa liquida che si trovi nei paraggi, pur di ripristinare l’equilibrio osmotico.

Eccoli. Salatissimi, neanche cattivi, ma impossibili da mangiare in quantità industriali.

Eccoli. Salatissimi, neanche cattivi, ma impossibili da mangiare in quantità industriali.

Giudizio di RumiMama: oh, beh. Pensavo peggio. Pensavo di dovermi far fuori una confezione da 80 grammi di suola da scarpe. Invece no: sti snack al tofu secco sono  buoni e morbidi. L’unico problema è che sono così speziati e salati da impedirti di mangiarli uno dietro l’altro. Questo non ci farà rimpiangere che dentro la confezione ce ne siano “solo” 80 grammi.

Annunci